assistenzafree.com

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Guide Windows xp Come assemblare un computer partendo da zero

Come assemblare un computer partendo da zero

E-mail Stampa PDF

Image
Un computer è formato da diversi componenti che devono essere accuratamente scelti e installati per poter lavorare assieme tra loro ed avere la piena compatibilità e il miglior funzionamento possibile. Al di là delle componenti specifiche di ogni computer che lo differenziano da qualunque altro, la procedura per assemblare un computer partendo dai singoli pezzi è sempre uguale in tutti i casi e segue dei procedimenti che si ripetono in tutti i casi e che è bene seguir nel corretto ordine per riuscire ad ottenere un buon risultato: un computer correttamente funzionante! Con questa guida vi verrà spiegato in generale quali sono i processi che dovete seguire partendo dal caso particolare di un computer ma, quando metterete mano voi stessi, vi accorgerete che la guida rispecchia anche il vostro caso, basta semplicemente adattare l’esempio alla vostra situazione particolare. Per prima cosa procuratevi uno spazio abbastanza grande, libero da ostacoli, stabile, non eccessivamente pieno di polvere, un posto dove poter comodamente sparpagliare tutti componenti necessari; un tavolo dovrebbe andare bene ma eventualmente ricopritelo con un rivestimento per evitare graffi e cose simili... Inoltre i componenti elettronici come la CPU, la memoria RAM e la scheda madre possono essere danneggiati da scariche elettrostatiche. Per evitare il verificarsi di questo inconveniente:
  • Lavorate su superfici che non generino elettricità statica. Se necessario, utilizzate del cartone come base isolante oppure altro materiale che non generi elettricità statica.
  • Prima di maneggiare un componente elettronico, toccate un oggetto di metallo che sia a contatto con il pavimento.


Assicuratevi anche di avere a portata di mano i manuali di tutti i componenti. La stessa verifica va fatta per gli strumenti necessari all’assemblaggio, strumenti che si riducono a un semplice cacciavite a stella perchè per tutto il resto servono semplicemente e mani.

Innanzitutto è d’obbligo l’elenco delle componenti essenziali che dovete possedere per il montaggio di un pc:
  1. Case
  2. Alimentatore
  3. Motherboard (scheda madre)
  4. CPU
  5. Dissipatore CPU
  6. Hard disk
  7. Memoria RAM
  8. Unità ottica
  9. Floppy disk drive
  10. Scheda video
  11. Masterizzatore (opzionale)
  12. Scheda audio
  13. Cavetteria

1 - Case

Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti del nostro computer. Ne esistono di vari tipi da quelli base a quelli con molte funzioni aggiuntive. Il consiglio che vi fornisco è quello di acquistare il case che più si adatta alle vostre esigenze ma se possibile compratene uno con l’alimentatore già incluso;

Image

2 - Alimentatore:

Image
E' un piccolo box di metallo corredato da una o più ventole per il raffreddamento, in esso da una parte è collegato il cavo che proviene dalla rete di alimentazione elettrica attaccato a una qualunque presa delle nostre case, dall’altra parte situata all’interno del pc fuoriescono cavi di varia natura che servono per l’alimentazione di tutte le componenti del computer. Spesso l’alimentatore è già incluso nel case, in caso contrario dovete procurarvene uno. Esistono inoltre alimentatori di varie potenze, 350, 400, 500 W; scegliete la potenza in base al numero di periferiche attaccate, alla potenza della cpu, all’assorbimento della motherboard e della scheda video. In media un alimentatore buono è quello da 400 ma se volete il meglio scegliete un 500W.

Alle fiere più recenti di informatica sono stati presentati anche alimentatori da 1000 W ovviamente questi oggetti sono indicati ai professionisti o veri appassionati di overclock

3 - Motherboard (o scheda madre):

Image

La scheda madre è un componente fondamentale del nostro computer , su di essa vengono collegati e montati tutti i componenti.

E' una piastra formata da numerosi componenti elettronici. Su di essa alloggia la CPU, si attaccano alcuni cavi di alimentazione, si trovano i banchi di ram, si attaccano hard disk, masterizzatori, lettori cd e dvd tramite appositi cavi, inoltre si attaccano la scheda video e le altre schede pci (es. scheda audio).
Le motherboard in commercio sono tantissime, sceglietene una che sia adatta al tipo di CPU che volete ospitare (controllate che il socket es.775, 478) sia lo stesso della CPU), che abbia almeno uno o due attacchi IDE (hd, mast. e lett. cd-dvd) , qualche attacco SATA (hd), un attacco PCI-EXPRESS o AGP (scheda video), qualche attacco PCI e almeno due slot per i banchi di ram;

4 - CPU (Processore):

Central Processing Unit o unità centrale: è praticamente il cervello del nostro computer quello che eseguirà a tempo di record tutte le operazioni che impartiremo al computer; ne esistono di vari tipi in commercio (AMD, Intel, Athlon, Duron, Sempron, PIII, PIV, Celeron): sceglietene uno che sia compatibile con la vostra motherboard ( guardate il scoket 775 o 478) e come parametro per la scelta guardate la Velocità (o Frequenza) di clock che è la velocità con cui la CPU esegue le istruzioni ed è espressa in Ghz (2.8 - 3.0 - 3.2 - 2.4), più il numero è alto più la CPU è potente e veloce;
Image Image

5 - Dissipatore CPU:

E' un aggeggio metallico composto da rame ,alluminio o entrambi, è posizionato proprio sopra la CPU , la sua funzione è quella di allontanare (dissipare) il calore prodotto dalla cpu e ne per permettere il continuo raffreddamento: tenendo bassa la temperatura, la cpu riesce a lavorare meglio e si evita il rischio di fondere la stessa per surriscaldamento; se comprate la cpu nel box la ventola è già inclusa al suo interno, altrimenti provvedete ad acquistarne una compatibile con la vostra cpu;

ImageImage

6 - Hard disk:

Hard disk (o disco fisso): è un supporto di tipo magnetico racchiuso all’interno di un box metallico rettangolare che quindi non potete vedere direttamente ma vi sembrerà una semplice scatola; la sua funzione è quella di immagazzinare tutti i dati del computer, dai file ai programmi... Gli hard disk differiscono per capacità, indicata in GB (Giga Byte), che può andare dai 40gb fino ai 700gb o anche di più. Scegliete il taglio in base alla quantità di dati che pensate di immagazzinare sul vostro computer. Se volte archiviare tante foto, installare tanti programmi o giochi sceglietene uno di capacità maggiore. Importante è anche la velocità di rotazione, dei dischi espressa in rpm, che indica con che velocità il disco scrive i dati; lo standard attuale è di 7200rpm ma se volete ne esistono anche da 10000rmp! Ultimo fattore, esistono due tipi di hard disk, gli EIDE e i SATA (serial ata): ciò che li contraddistingue fisicamente è il diverso tipo di attacco alla scheda madre, ma logicamente i SATA hanno una maggiore velocità di trasferimento dati;
Image
Image
Image

7 - Memoria RAM

Memoria RAM (random acces memory): è considerata la memoria principale del computer che permette di accedere ai dati registrati in qualsiasi ordine, al contrario di hard disk e altri supporti; su questo tipo di memoria vengono memorizzati i dati che servono alla cpu durante l’elaborazione di processi, dati non definitivi che vengono sovrascritti da altri quando non più necessari: la ram è un tipo di memoria volatile perchè allo spegnimento del computer si resetta. La ram è suddivisa in banchi o moduli che possono avere varia capacità, che va dai 64 - 128 -256 -512 mb al 1 - 2 gb; se avete un processore potente e un sistema operativo complesso vi ci vorrà un pò più di ram per permettere il funzionamento a velocità ottimale del pc, quindi se avete windows xp e abbastanza programmi vi consiglio almeno 512mb di ram. Se la scheda madre ha più di uno slot potete inserire più moduli di ram (un banco per slot) e quindi espanderla successivamente. Esistono vari tipi di ram, principalmente DDR, RIMM, DIMM; lo standard più usato attualmente è DDR di cui esistono DDR I e II, le seconde sono le più recenti e più veloci: le prime hanno una frequenza di aggiornamento di 400Mhz, le seconde di 533Mhz. Inoltre per designare le ram esistono le sigle PC3200, PC2700, quindi quando scegliete la ram verificate prima quale tipo di ram la vostra scheda madre supporta;
Image
Image

8 - Unità Ottica

Unità ottica cd-dvd: le unità ottiche sono delle unità in grado di leggere i supporti rimovibili come cd e dvd di vari formati e inviare i dati in essi contenuti al computer. Sono ormai uno standard le unità che sono in grado di leggere sia i cd che i dvd ma quello che conta sono i formati che sono in grado di leggere: CD±R, CD±RW, DVD±R, DVD±RW, DVD-RAM, e per finire gli ultimi modelli sono in grado di leggere i DVD±DL cioè i famosi dvd dual layer, i dvd a doppio strato di registrazione che sono in grado di contenere fino a due volte il contenuto di un normale dvd. Per la scelta dell’unità cd/dvd sceglietene una in grado di leggere tutti i formati più comuni se poi puntate al top anche i dvd dual layer. Importante è che controlliate la velocità di lettura espressa generalmente da un numero seguito dal “X”, un buon livello è 48X o 52X;
Image
Image

9 - Floppy disk drive

Image
Floppy disk drive: è un’unità capace di leggere i supporti di tipo magnetico, i classici floppy da 3,5 pollici. Questo tipo di unità è ormai poco usato per immagazzinare dati a causa della scarsa capacità., 1.44mb, ma non si sa mai se vi capiterà di dover aprire dei floppy o caricare dati su essi;

10 - Scheda Video / Scheda Grafica

Scheda video: componente importante del vostro computer, serve per elaborare i processi e mostrarne il risultato a video così che l’utente possa interagire con il sistema operativo tramite un’interfaccia grafica. Esistono due standard di schede video, da cui dipende anche il tipo di attacco sulla scheda madre, le AGP 8x e le PCI EXPRESS. Le ultime sono le più evolute e veloci quindi se state per realizzare un pc nuovo puntate su una scheda madre che supporti questo standard. La capacità e la velocità di elaborazione delle immagini si misura con i mb della videoram (VRAM) che è la memoria che le schede video hanno al loro interno per elaborare i processi e si misura sempre in mb; se eseguite processi che richiedono alte prestazioni video acquistate una scheda video con abbastanza ram; in generale per le operazioni normali bastano 128mb, invece per prestazioni migliori 256 o 512mb.
Image
Image

11 - Masterizzatore

Masterizzatore (opzionale): il masterizzatore è un’unità ottica come il lettore cd/dvd ma ha in più rispetto a quest’ultimo la possibilità di scrivere dati su cd e dvd vergini cioè vuoti; per il masterizzatore valgono le stesse indicazioni cioè scegliete un masterizzatore che sia in grado di leggere i formati più comuni e che abbia velocità di lettura e scrittura elevati. Gli ultimi masterizzatori in commercio sono anche in grado di scrivere, con lo stesso laser con cui scrivono i dati, una copertina direttamente sul cd. Non è necessario che compriate un masterizzatore se non pensate di servirvene.
Image

12 - Scheda Audio

Scheda audio (opzionale): la scheda audio è una periferica di tipo pci, cioè si attacca alle prese pci; la sua funzione è quella di elaborare i flussi audio in entrata e in uscita dal computer, ad essa si attaccano le prese di unità esterne come le casse. La maggior parte delle schede madri attualmente in commercio ha la scheda audio già integrata, se non dovete metterla per poter sentire l’audio e se è già presente potete comunque installarne a vostra discrezione una seconda.
Image

13 - Cavetteria

Cavetteria in ultimo ma non meno importante: controllate che nella scatola della scheda madre siano inclusi tutti i cavi di collegamento per hard disk, lettore cd/dvd e masterizzatore, cavo floppy e se insufficienti procuratevene degli altri.

Image

Ora vi illustro i passaggi necessari per montare tutti i componenti:

Per prima cosa prendete il case, disimballatelo e apritelo sul fianco che reca le due o tre viti che fermano il pannello, se volte avere maggiore comodità nel montaggio aprite entrambi i fianchi (quando possibile); una volta svitate le viti tirate il pannello laterale verso di voi e vedrete che si sfilerà;
Image

Passate ora alla scheda madre che dovete completare prima di posizionarla nel case. Innanzitutto dovete posizionare la cpu nel suo specifico alloggiamento sulla scheda madre: alzate la levetta che serve da fermo per la cpu o l’intero rettangolo di metallo che serve a bloccare la cpu. Inserite la cpu nell’alloggiamento chiamato socket con i piedini (piccole punte metalliche dorate) verso il basso stando attenti a fare combaciare la freccia o il pallino dorato sulla cpu con il segno presente nell’alloggiamento, la cpu stessa dovrebbe entrare naturalmente senza fatica una volta appoggiata sopra al socket, se sforza l’avete inserita in modo sbagliato.
Image
Image

Image
Image
Image

Una volta posizionata la cpu e rimessa a posto con cura la leva di fermo e/o la coperture dovete passare al montaggio della ventola della cpu; ogni cpu ha la sua ventola che le viene posizionata direttamente sopra a contatto e viene bloccata o tramite dei ganci che si inseriscono direttamente nella scheda madre o tramite un sistema di ganci in plastica che si attacca ad una montatura già presente sulla cpu; posizionate quindi la ventola e fissatela; In generale il primo sistema di fissaggio è adoperato nelle cpu con socket 775, il secondo nelle cpu con socket 775.
ImageImage
Image

Una volta completata l’installazione della ventola dovete inserire in banco o i banchi di ram nell’apposito slot, facendo attenzione che la parte con le lamine dorate siano rivolte verso la motherboard e che la ram si incastri alla perfezione nello slot (la ram è delimitata a tre quarti da uno stop nelle lamine e un taglio verticale, seguire quello come guida del verso); per poter inserire la ram nello slot dovete spingere verso l’esterno i due fermi laterali in plastica per poi richiuderli una volta inserita la ram: se è inserita correttamente i due fermi andranno a incastrarsi nei buchi laterali della ram;
Image
Image

Una volta eseguite queste operazioni dovete preparare il case per la motherboard: appoggiate la motherboard sulla parte verticale all’interno del case e annotate quali buchi per le viti ha la motherboard e quali sono i buchi corrispondenti sul case, dopodichè prendete i piedini, inclusi nella confezione della motherboard e avvitateli in questi buchi; prendete poi la motherboard, riappoggiatela e vedrete che sarà leggermente sopraelevata e mettete e avvitate le viti nei fori: avrete così fissato la motherboard.
Image
Image
Image

Ora dovete fissare hard disk, lettore cd/dvd, lettore floppy ed eventuale masterizzatore, inserendoli nella struttura e fissandoli con le viti.

Per l’inserimento del lettore cd/dvd e del masterizzatore dovete togliere uno dei forntalini di copertura davanti del case e inserire all’interno dello slot l’unità, fissandola poi con le viti.
Image


Per il montaggio dell’hard disk dovrete procedere dall’interno inserendolo nell’apposito slot, fino a che non si ferma e bloccandolo poi con le viti inserite negli appositi buchi.
Image


Dovete poi procedere attaccando tutti i cavi dell’alimentatore nella loro corretta sede e posizionando i cavi di comunicazione tra motherboard e periferiche.
Image

All’ hard disk dovete collegare il cavo di alimentazione sata nel caso do hard disk sata;
Image

Nel caso di hard disk eide il cavo di alimentazione standard
Image

Attaccate poi il cavo sata di comunicazione sull’hard disk e sulla motherboard nell’apposito attacco se avete un hard disk sata
Image

se avete un hard disk eide attaccate il cavo di comunicazione eide.
Image

Il lettore cd/dvd e il masterizzatore hanno il cavo di alimentazione standard e il cavo di comunicazione eide.
Image

Sullo stesso cavo eide ( se si prende un cavo a due attacchi) è possibile attaccare due periferiche assieme (es masterizzatore e lettore cd/dvd), altrimenti se la motherboard ha due attacchi eide potete tranquillamente attacre separate le due periferiche con due cavi diversi; sappiate però che in tutti i casi dovete impostare il jumper delle periferiche: se la periferica è da sola impostatela su master, se le periferiche sono due sullo stesso cavo una master e una slave (quella master è quella principale ma non cambia niente) e state attenti di attaccarle sugli attacchi del cavo giusti che sono segnalati dalle ettichette master e slave, se non ci sono la periferica master va all’inizio del cavo, quella slave subito dopo e il terzo attacco sulla motherboard. Il jumper è un piccolo ponte in plastica e ogni unità riporta le istruzioni su come impostarla. Nel caso dei sata non è necessario impostare.

Jumper
Image
Esempio di configurazione
Image

Il lettore floppy va collegato invece alla motherboard con il cavo floppy, un cavo simile all’eide ma poco più piccolo e all’unità floppy va attaccato il cavo di alimentazione floppy.
Image
Image

Cavo di alimentazione del floppy
Image

Collegate ora i cavi di alimentazione della scheda madre sugli attacchi appositi.
Image
Image

Dovete ora inserire la scheda video e eventuali altri schede pci (audio).
Per inserire la scheda video è sufficiente che localizzate lo slot apposito e seguendo la disposizione delle lamine ad incastro inserite la scheda video nello slot. Per la scheda audio e le altre schede pci dovete fare esattamente la stessa cosa inserendole negli slot pci, di solito di colore bianco.
Image
Image

Le schede dovete fissarle al frontalino basso posteriore del computer o con le viti o con un semplice incastro, dipende dal tipo di case quindi vi rimando alle istruzioni dello stesso.

L’unica cosa che vi rimane da fare è trovare i fili che escono dalla parte frontale del case all’interno del pc e collegarli alla scheda madre secondo lo schema indicato dal manuale della scheda madre: i cavi sono power, reset, hdd led... Una volta collegati correttamente questi cavi il pannello anteriore del case funzionerà e potrete tranquillamente accendere, spegnere e resettare il pc direttamente da esso.
Image

A questo punto attaccate il computer a schermo, casse, periferiche e verificate se sia accende. Se si avvia correttamente dovete solo installare il sistema operativo (come da avviso che vi comparirà) e il vostro computer sarà completo. Se non si accende correttamente rileggete la guida per cercare di capire dove avete sbagliato!

Se il computer funziona richiudete pure la parte o le parti laterali del case tolte in precedenza.
Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Febbraio 2010 08:02